Primo anniversario

Il primo articolo del blog rinnovato è uscito il 4 settembre 2012. Oggi quindi questo sito compie un anno.

Giusto per informazione, in questo periodo ci sono state 15181 visite (10659 persone) con 29616 visualizzazioni di pagina.

Non credo che siano numeri significativi, cioè non ho la più pallida idea di quanto faccia un blog “vero”, ma sono senz’altro di più, molto di più, di quanto mi immaginavo quando ho cominciato a scrivere, e quindi mi sembra opportuno ringraziare di una attenzione per me davvero sorprendente. Ringrazio tutti, soprattutto quel trenta per cento di visitatori che compaiono ogni giorno e che hanno già visitato il sito in precedenza: fra loro ci sono di sicuro quei lettori affezionati che più volte ho sorpreso a rilanciare gli articoli su Facebook e Twitter.

Ringrazio anche quel gruppetto che è tornato più volte nei miei discorsi o nei commenti: Maria Bonaria, il mitico Pino, le nipoti, i Fabbricastorie (soprattutto Andrea Salidu, senza la cui cordiale ospitalità questo blog non esisterebbe), Mauro Cogoni, Andrea Veneruzzo, e gli altri che si sono prestati alle varie parti in commedia che man mano gli ho assegnato.

Mi sembra anche interessante segnalare quali sono stati in questo primo anno i post più letti: rivederli uno dopo l’altro rappresenta una specie di riassunto dell’anno in dieci battute. E quindi, in ordine di visite:

  1. Al primo posto, articolo di gran lunga più letto, l’invettiva contro i nazionalisti sardi scritta in occasione degli incendi dello scorso agosto. È stato visto più di 1700 volte in quei tre giorni e poi… più niente.
  2. Al secondo posto la patetica storia del professore di fisica e della bella mora bisognosa d’affetto: un articolo che viene visitato invece da diverse persone ogni giorno, sospetto perché Google lo segnala quando qualcuno cerca Denise Milani e le sue, le sue…
  3. Al terzo posto un altro articolo che ogni giorno viene letto da qualcuno: l’elenco delle cose da fare a Cagliari almeno una volta nella vita
  4. I suggerimenti su come scrivere una mail alla Segreteria studenti sono anch’essi consultati ogni giorno, con mia grande sorpresa: si vede che è un articolo di cui si sentiva la necessità (io la sento quasi sempre, quando sbrigo la posta dell’ufficio)
  5. E evidentemente c’è sempre bisogno di definire cos’è l’animazione, se l’articolo preistorico in cui espongo la mia visione in merito si piazza anch’esso nella top ten
  6. Al sesto posto un’altra roba preistorica: l’articolo che scrissi su Kaos su come giocare meglio di ruolo
  7. Segue la pagina in cui mi presento
  8. … e il concorso che lanciai all’apertura del blog per indovinare più oggetti possibili fra quelli delle foto della testata e che serviva anche quello a presentarmi (concorso vinto da Elisabetta Arca, complimenti!!, prima su due partecipanti)
  9. Segue un altro sondaggio, quello sul futuro Presidente della Repubblica (lì non possiamo proprio dire di averci azzeccato, insomma)
  10. E al decimo posto, esattamente appaiate, due recensioni: quella incrociata su Grandi speranze e quella sulla quinta stagione di Castle.

Complessivamente rappresentano bene il curioso mix di cose su cui ho scritto quest’anno (mancano le conversazioni colte per strada o sull’autobus, che hanno successo il giorno in cui escono e basta), anche se non sono esattamente i miei dieci articoli preferiti. Se volete sapere cosa vi consiglio io di rileggere, direi l’articolo sui testimoni forzati dell’antidroga e quello sul tizio che costruiva scomparti segreti nelle auto e la traduzione dell’articolo di Langford Provaci ancora, Frodo. Sono anche molto affezionato alla storia del gioco che doveva fondare una religione, alla mia recensione di LolloveMag e alla relazione su gioco e educazione alla fede. E la migliore presentazione di me è la storia del mio gruppo parrocchiale di adolescenti. Ma smetto, se no piano piano li indico tutti: si sa che ogni scarrafone è bello a mamma sua.

Però ecco: l’unico cruccio che ho è che il sito non ha tanti commenti. Se volete fare un regalo di compleanno potreste lasciare due righe qui sotto e magari dire qual è il vostro articolo preferito.

E quindi questo è tutto: tanti auguri a me!!

Facebook Comments

7 pensieri riguardo “Primo anniversario

  • 04/09/2013 in 16:04
    Permalink

    Grazie tantissime per la citazione del mio aiuto nelle discussioni, quando ci si infervora per questioni interessanti non posso fare a meno di dire la mia!
    Il mio articolo preferito è senza dubbio quello del “nazionalismo sardo”, mi ricorda che non esistono solo scimmie urlatrici ma anche persone di buonsenso!

    Risposta
  • 04/09/2013 in 16:18
    Permalink

    ok, faccio un commento per farti un regalo 🙂
    leggendo la tua top ten, quale sarà l’articolo ch eho letto per vedere se mi piaceva?
    it’s the number 4!!!
    però mi leggerò anche la “patetica stoiria…” e il preistorico articolo sull’animazione.
    cià

    Risposta
  • 04/09/2013 in 21:34
    Permalink

    Questo e’ uno che mi era piaciuto molto da subito: Non fate i sardi … pero’ conto di dare un’occhiata in giro perche’ ce ne sono altri che vorrei citare … ma devo cercarli

    Risposta
    • 05/09/2013 in 13:57
      Permalink

      Grazie Giò. Ti ho cancellato il commento doppio, right?

      Risposta
      • 05/09/2013 in 17:50
        Permalink

        Right, come al solito ho pasticciato con l’html nel primo 😉

        Risposta
  • 05/09/2013 in 12:12
    Permalink

    Qual’è l’obiettivo
    per il prossimo anno?

    Risposta
    • 05/09/2013 in 13:59
      Permalink

      Si deve per forza? Mi spiacerebbe avere meno visitatori, ma non mi pare una questione centrale.
      Poi vorrei che si creasse più comunità, naturalmente.

      Risposta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi