Radio Days

Su gentile invito di don Giulio Madeddu e sotto l’ala protettiva e amichevole di Andrea Pala, dal 6 dicembre conduco (la parola, lo ammetto, mi fa impressione) una trasmissione radio, in cui parlo di libri fantasy e fantascientifici (per una prima serie di una dozzina di puntate: in futuro parlerò anche di gialli, di avventure di mare e di terra e credo proprio che farò anche una serie sulle grandi storie d’amore, così ho la scusa per parlare di Jane Austen).

La radio in questione è Radio Kalaritana, e il programma va in onda ogni giovedì dalle 19.10 e in replica il venerdì alle 8.30 sui 97.500 (a Cagliari, più sotto vi riassumo le altre frequenze, e c’è anche lo streaming).

Com’è che sono finito a parlare di fantasy e fantascienza? Beh, lo dico con onestà: non so parlare di altro… Alla redazione faceva piacere che ci fosse uno spazio sui libri, ma io ero un po’ in imbarazzo: non leggo abbastanza novità da reggere una rasmissione settimanale (a parte che leggo un sacco in inglese e altri libri di difficile reperibilità, che non ha molto senso consigliare). Allora mi è venuto in mente di tornare alla base, ai libri che conosco bene: che per me è la letteratura cosiddetta di genere. Ho pensato quindi alla trasmissione come a una porta aperta verso il mondo della fantasia (Sergio Bonelli avrebbe usato la parola Avventura): ci sarà la porta della fantasy favolistica, oppure il classico tema dell’invasione aliena, la fantascienza politica, il cyberpunk, la fantasy filosofica, il fantasy umoristico, e la sword & sorcery, ovviamente… se tutto va bene ognuno potrà trovare la porta adatta a lui.

Per lo stesso motivo ho deciso che prima di ogni puntata controllerò che il libro trattato (saranno tutti libri che ho letto personalmente) devono essere reperibili in circolazione con facilità, e preferibilmente anche presenti nella biblioteca comunale di Cagliari o nelle altre dell’hinterland: perché è inutile indicare una porta verso la fantasia se poi quella porta è chiusa e invalicabile.

Sulla pagina Facebook vorrei pubblicare materiali aggiuntivi (foto, o interpretazioni grafiche del libro della settimana, o video di eventuali film tratti dal libro), mentre qui cercherò di pubblicare il testo della puntata: scrivere tutta la trasmissione è un po’ una fatica in più, ma magari chi non può seguirmi in radio ha comunque piacere di leggere qualcosa e di farsi un’idea di quel che racconto. E poi, diciamolo: la trasmissione dura solo un quarto d’ora, e mi sono già accorto che il tempo è tiranno; rispetto a tutte le cose che vorrei dire dovrò sempre tagliare qualcosa, e così invece almeno terrò traccia di tutto quello che avevo in testa e che magari… si è perso.

Cominciamo con lo Hobbit, così in qualche modo copriamo anche l’uscita del film, e poi presenterò L’Eternauta, che ci sta bene col tema della profezia dei Maya e la fine del mondo: non potrete dire che non cercherò di stare sul pezzo!

Facebook Comments

16 pensieri riguardo “Radio Days

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi