Normalizzazioni

Qualche tempo fa il solito aggregatore di notizie mi ha suggerito un articolo in cui una ragazza trentenne che esce con uomini a pagamento (che in inglese si chiama sugar baby) raccontava la sua esperienza. L’articolo mi è sembrato interessante e ho deciso di tradurlo; vedo anche in giro sulla rete che è ricorrente l’attenzione per il fenomeno, nella varie forme di intervistare le ragazze o, talvolta, anche gli uomini di solito più anziani a cui si accompagnano, con quel tanto di richiamo pruriginoso che ci si può aspettare. Se traduco l’articolo è ovviamente per avere reazioni da parte degli amici e dei frequentatori, ma la mia opinione è riassunta già dal titolo di questo articolo: la cosa più notevole non è tanto lo stile di vita, peraltro nel passato assurto perfino a questione da cui quasi dipendevano le sorti della nazione, o così ci è stato raccontato, quanto il meccanismo tipico del momento per il quale tutte queste cose, avvolte nel linguaggio opportuno, vengono sostanzialmente normalizzate.

L’articolo originale è stato pubblicato su Business Insider il 3 aprile 2021, con l’indicazione che si tratta di una ripresa di una pubblicazione precedente, del 2019. L’autrice è anonima, per motivi di privacy e di autotutela. L’articolo faceva parte originariamente di una serie sulla dimensione finanziaria delle relazioni sentimentali, argomento molto interessante e certamente adatto a Business Insider ma che deve avere avuto vita grama, considerato che oltre a questo contiene solo altri due articoli dedicati al costo dei divorzi.

Nella traduzione ho avuto molti dubbi sul come rendere la coppia sugar daddy e sugar baby, perché è difficile incorporare in italiano il riferimento allo zucchero (che è gergale per “denaro”) nella traduzione di entrambe le espressioni: con papino e zuccherino questo riferimento in parte si perde (anche perché è il paparono che… zucchera), così come utilizzando zuccherino per baby (cioè “bambina”, dopotutto) resta sottolineata la differenza di età ma risulta attenuato il tono vagamente incestuoso dell’espressione inglese; alla fine mi sono convinto che non c’erano alternative. Non mi sono invece posto problemi nell’utilizzare l’arcaicizzante paparino invece del più recente papi consegnatoci dalle cronache. In tutti i casi in cui nel testo c’erano altre espressioni basate su sugar ho utilizzato allo zucchero o simili. Nel testo ho mantenuto i link originali, alcuni piuttosto interessanti.

Sono uno zuccherino che viene pagata cinquecento dollari per appuntamento – ecco com’è uscire con i paparini e ricevere denaro, regali e soggiorni in alberghi a cinque stelle

Nota: l’autrice è una scrittrice freelance intorno ai trent’anni la cui identità è stata verificata da Insider. Sebbene alcuni considerino questo tipo di relazioni allo zucchero una forma di lavoro sessuale , è un’etichetta rifiutata dai siti di incontri specializzati [immagino anche per evitare la galera per adescamento o favoreggiamento, a seconda della legislazione dell’uno o altro Stato degli USA, NdRufus] e da alcune delle stesse persone interessate. Questa storia è stata originariamente pubblicata nel 2019 come parte di una serie sul lato finanziario delle relazioni; potete leggere altri episodi della serie qui.

Sei mesi fa, ho deciso di diventare uno zuccherino.

Il mio ragionamento era semplice. Ero ormai del tutto insoddisfatta dell’esperienza di uscire con uomini della mia città – forse era solo capitato una volta di troppo di fissare un appuntamento su Tinder destinato a esaurirsi in una conversazione banale. Il mio lavoro quotidiano mi permette di gestire liberamente i miei orari, dal momento che non devo rispettare gli orari di ufficio tradizionali. Volevo integrare i miei guadagni e nel frattempo divertirmi nel farlo, così ho deciso di provare a trovarmi un paparino.

Per chi non fosse un iniziato, le relazioni allo zucchero sono una forma di rapporto in cui una parte della coppia sostiene economicamente l’altra, spesso sotto forma di denaro o regali. Essendo una donna che vive in una grande città e ha un certo gusto per la devianza sociale, ho pensato che questo stile di vita potesse fare per me.

Che fossi stufa di continuare a far scorrere profili verso destra o sinistra da brava millennial, o che avessi voglia di sperimentare una vita al di sopra dei miei soliti mezzi, mi sono ritrovata a creare un profilo sul sito principale per le connessioni zuccherine, SeekingArrangement.

Nei sei mesi passati da allora, ho incontrato alcune persone molto interessanti – per non parlare del fatto di aver ricevuto migliaia di dollari pronta cassa, viaggi in tutto il paese, accesso a alberghi e ristoranti a cinque stelle e regali costosi come scarpe e vestiti che normalmente non avrei mai potuto permettermi.

Prima di trovare il mio primo paparino, avevo bisogno di un’idea del perché volessi zuccherare

Come per i normali appuntamenti, se ci si immerge in uno stile di vita allo zucchero senza avere un’idea di ciò che si desidera, è probabile che si finisca per rimanere deluse. 

Volete avere una paghetta in contanti, e avete in mente un importo preciso? Volete garantirvi di poter pagare certi conti di casa? Volete regali, andare per negozi e viaggiare? Il punto centrale è avere un’idea chiara di che tipo di zucchero, o remunerazione, si desidera per la relazione.

E per quanto riguarda la parte concreta degli appuntamenti – vi piace uscire con uomini più anziani? Perché i paparini tendono ad essere più vecchi delle donne con cui escono. Quanto tempo vuoi passare con il vostro paparino? E il vostro stile di vita attuale vi dà la libertà di farlo?

Nel breve periodo in cui finora sono stata uno zuccherino, ci sono stati uomini che mi hanno pagato cinquecento dollari ad appuntamento e che mi hanno pagato abiti firmati, cene da quattrocento dollari e soggiorni in alberghi a cinque stelle che non avrei mai potuto permettermi da sola

Nei sei mesi trascorsi da quando sono diventata uno zuccherino, ho iniziato relazioni con uomini che mi pagano cinquecento dollari a appuntamento e mi hanno acquistato scarpe e abiti di marche che non avrei mai potuto permettermi da sola. Ho cenato in ristoranti dove il conto era di quattrocento dollari e ce ne saremmo andati ancora affamati. Ho trascorso dei fine settimana rintanata in hotel a cinque stelle, a ordinare pigramente pasti in camera con costi di ricarica vergognosi. 

Sebbene mi piacciano le cene costose e frequentare alberghi eleganti, in fondo stavo cercando una relazione amichevole che mi procurasse un’entrata monetaria. Alcuni uomini non desiderano fornire una paghetta, ed evito di incontrare e uscire con questi uomini, spesso chiamati paparini evento [experience daddies, in opposizione a sugar daddies, NdRufus].

Vale la pena di notare che non si dovrebbe mai diventare uno zuccherino solo per i soldi

Se stai valutando di avere relazioni zuccherine solo per soldi, sarà molto più stressante, poiché diventerà un secondo lavoro.

Le relazioni zuccherine amplificano i problemi delle relazioni ordindarie, o vaniglia. Potresti ricevere messaggi, andare a un primo appuntamento e essere lasciata ad aspettare inutilmente da molti più uomini che negli appuntamenti alla vaniglia. Ed è una cattiva idea dipendere dallo zucchero come fonte primaria di reddito, perché non c’è mai davvero alcuna garanzia di stabilità.

Inoltre, l’ansia di guadagno rende vulnerabili a uomini ingannevoli che non hanno intenzione di fornire zucchero, o può portare a uscire con uomini con cui altrimenti non si prenderebbe in considerazione l’idea di avere una relazione.

L’anonimato è la chiave per paparini e zuccherini – ho creato un alter ego solo per la mia identità allo zucchero sulla rete

È pratica comune adottare un’identità zuccherina separata dalla propria identità nella vita reale. Il mio profilo sulla rete utilizza un nome generico e io non rivelo la mia vera identità – in certi casi anche dopo aver incontrato di persona il mio paparino. 

Sono contenta di averlo fatto, dal momento che ogni paparino che ho incontrato ha protetto la sua identità allo stesso modo. Suggerisco di creare un alter ego per chiunque stia pensando di provare qualsiasi tipo di incontri non convenzionali, in particolare allo zucchero. 

Per gli stessi motivi mi sono iscritta a un paio di app che permettono di messaggiare anonimamente, e mi sono anche procurata un numero falso. App di messaggistica popolari per «spostare la conversazione fuori dal sito» includono WhatsApp, Kik, Snapchat, WeChat e Signal, ma un numero di telefono è spesso il metodo preferito. Suggerisco di crearsi un numero di Google Voice collegato a un indirizzo di posta elettronica anonimo.

C’è un’arte nel crearsi il profilo da zuccherino, e alcune precauzioni che si devono prendere

Iniziare a creare un profilo da zuccherino per fissare gli appuntamenti è davvero semplice. Ho descritto la mia personalità e ho inserito alcuni aggettivi ammalianti che pensavo potessero risultare attraenti per quel tipo di uomo con cui mi piacerebbe passare del tempo. 

L’elemento chiave è l’onestà, sia nelle descrizioni di sé che nelle proprie immagini. Sebbene esistano filtri che alterano il viso e possono aiutare a mascherare la propria identità, apparentemente questo tende a allontanare gli uomini (e ci sono stati uomini che mi hanno scritto in modo diretto: «Grazie al cielo non hai una foto profilo con un filtro da cani!»).  

Credo che il malinteso più comune sul diventare uno zuccherino sia che i paparini vogliano uscire solo con modelle bionde diciottenni. Questo è in gran parte errato: essere attraenti in senso tradizionale certamente aiuta, ma uno zuccherino può avere l’aspetto di qualunque donna di qualunque età. Non mi sento in svantaggio e cerco di attirare solo uomini che penso mi possano trovare attraente. Essere ingannevoli circa il proprio aspetto potrà solo far male in seguito. 

La dimensione di segreto dello stile di vita zuccherino significa che devo stare attenta alle immagini che uso sui miei profili in cui propongo appuntamenti. Molti paparini una ricerca inversa delle immagini del profilo degli zuccherini nel tentativo di evitare truffatori che utilizzano foto di modelle e influencer

Per proteggere la mia identità, mi assicuro di non utilizzare foto che esistono ovunque sui miei altri profili social. Ho una rigida regola di assoluta non contaminazione per quanto riguarda le foto. Inoltre, mi assicuro di tenere sotto controllo quali foto sono visualizzabili dal pubblico e quali sono disponibili solo su richiesta. Faccio spesso dei controlli all’indietro e rimuovo i privilegi di visualizzazione di certi uomini se la conversazione non ha portato a niente.

Ho imparato rapidamente parte del gergo che usano gli zuccherini e i paparini

Dopo aver avuto i miei primi assaggi della comunità zuccherosa, ho iniziato ad adottare il linguaggio usato da zuccherini e paparini nel mondo della rete. 

Zuccherini e paparini sono spesso indicati come SB e SD, in parte per brevità e in parte perché alcune persone si sentono molto a disagio nell’usare bambina e paparino.

C’è la presentazione, o M&G [in inglese meet and greet, “incontrarsi e presentarsi”, NDRufus], il termine della comunità zuccherosa per un primo appuntamento. Di solito, in questo momento i soldi non cambiano di mano, anche se non è insolito che lo zuccherino riceva un piccolo regalo. Fra ciò che ho ricevuto nei miei primi appuntamenti ci sono stati animali di peluche, libri e trecento dollari in contanti.

Alcune relazioni sono POI, o Pagamento a Ogni Incontro [PPM, pay per meet, NdRufus] – in questi casi, il paparino dà allo zuccherino un importo predeterminato per ogni appuntamento. In un altro tipo di relazione, i paparini danno una paghetta con una scadenza prestabilita, per esempio mensile o bisettimanale, o in contanti o tramite un’app di pagamento come Venmo. Molte relazioni all’inizio sono POI, poiché è meno rischioso per il paparino che stabilire subito un mensile fisso.

I paparini evento sono quelli che non pagano gli zuccherini in denaro – solo regali come una cene di lusso, soggiorni in hotel e vacanze di sogno. Un paparino al dolcificante [nell’originale Splenda daddy, dove Splenda è un dolcificante diffuso negli USA; forse potevo tradurre paparino Dietor, NdRufus] è un paparino con una disponibilità economica limitata. E un paparino al sale è un coglione, specialmente se finge di essere generoso solo per portarti a letto.

E anche se il termine è un po’ volgare, le zuccherine devono diffidare di ciò che la comunità chiama un pompa e sgonfia – il fatto frequente di un falso paparino che non fornisce alcuna paghetta o POI, entra in intimità con uno zuccherino e poi la pianta in asso. Per evitare di cadere vittima di uno di questi, non si dovrebbero mai avere relazioni intime con un paparino a meno di non avere già ricevuto il proprio zucchero.

Prima di incontrare chiunque, io chiarisco le condizioni del nostro accordo

Per ottenere ciò che cercavo da una relazione zuccherina, ho dovuto imparare a sentirmi a mio agio nel discuterne con gli uomini. 

Ci sono molti uomini sul sito che cercano di fare sesso gratis, quindi ho imparato a non dare per scontato che avrebbero fornito spontaneamente alcuna remunerazione finanziaria.

Io di solito sollevo la questione prima del M&G. Quando ho iniziato a incontrare uomini a partire dal sito, ero piuttosto timida anche solo nel parlare di una è paghetta e purtroppo mi sono resa conto che non avevano nessuna intenzione di zuccherarmi. 

Alcune persone potrebbero indicare nei loro profili che non vogliono «nessun tipo di transazione», che di solito vuol dire che non vogliono pagare per sesso o appuntamenti – in effetti, la parola transazione in un profilo è praticamente un semaforo rosso che che gli zuccherini evitano a tutti i costi.

Molti paparini sono sposati, il che pone delle sfide

Sebbene non ci siano limiti di età per zuccherini e paparini, è normale che un paparino sia significativamente più vecchio dello zuccherino. 

E in molti casi il paparino è sposato.

Avere uno zuccherino come amante richiede un certo livello di discrezione. Essere riconosciuti in pubblico potrebbe causare a ciascuno dei due fastidi personali o professionali, per non parlare del fatto che potrebbe ridurre le possibilità di ottenere zucchero. 

Personalmente, non ho avuto problemi ad uscire con paparini che erano sposati. Dopotutto, sono stati loro a contattarmi – e se sono disposti a fare tutto lo sforzo di inviarmi messaggi e concordare un appuntamento, lo farebbero anche per qualcun altra.

Tutti gli zuccherini devono decidere quanto vogliono impegnarsi con i loro paparini

È importante essere sintonizzati sullo stesso canale riguardo a quanto impegno di tempo si vuole avere nella relazione zuccherina.

Alcuni paparini vogliono incontri più volte alla settimana, mentre altri preferiscono una volta al mese.

La mia posizione è che apprezzo l’attenzione di uomini a cui fa piacere sentirmi durante la settimana ma non hanno bisogno della mia attenzione tutto il giorno, ogni giorno. Sicuramente posso avere piacere ad accompagnarmi ad un uomo più anziano e non ho imbarazzi a essere vista in pubblico con un paparino. È una decisione che ciascuna deve prendere da sola.

C’è una gran quantità di problemi di sicurezza che devo tenere presenti come zuccherino – così come le fregature che i finti paparini cercano di darmi

Oltre a impostare un numero di Google Voice, ci sono molte altre misure di sicurezza che ho dovuto prendere man mano che mi sono addentrata nello stile di vita allo zucchero.

Per prima cosa, è sempre bene far sapere a qualcuno dove ci si trova quando si incontrano sconosciuti provenienti da Internet. Dico a tutti le persone con cui prendo un appuntamento che ho un amico con cui devo fare una telefonata di controllo quando sono al primo appuntamento e su questo non ho mai avuto una risposta negativa. Tutti sono d’accordo – la sicurezza prima di tutto.

Sono stata anche molto attenta ad accettare passaggi con Uber o pagamenti Venmo nelle prime fasi di una relazione. Dare liberamente il proprio indirizzo o il proprio profilo ordinario su Venmo significa regalare informazioni gratuite. In un’epoca in cui le nostre app del telefono contengono così tante informazioni personali, avere il controllo del flusso delle proprie informazioni personali è fondamentale.

Quando ho creato il mio profilo per la prima volta, ho ricevuto una marea iniziale di messaggi da parte di uomini. «Come hanno fatto a trovarmi?», mi chiedevo. La risposta è che i truffatori predano i nuovi profili. Ho imparato a trattenere l’eccitazione per un po’ e finché non mi sono sentita in grado di riconoscere ed eliminare le introduzioni truffaldine copia-incolla.

Inoltre, mi sono resa conto ben presto che chiunque vi chieda le vostre coordinate bancarie per inviare denaro prima dell’incontro diretto è un truffatore. Una truffa comune prevede l’invio di un assegno o accredito telematico in eccesso rispetto alla paghetta e la richiesta di acquistare una carta regalo con l’eccedenza. Questa truffa funziona con gli zuccherini ingenui che pensano di aver ricevuto un regalo importante, quando in realtà hanno incassato denaro che la loro banca alla fine scoprirà essere inesistente, mentre il truffatore se la fila con una carta regalo gratuita.

Anche dopo l’incontro, ci sono molti metodi migliori per consegnare la paghetta. Nessuno ha bisogno delle vostre informazioni personali per inviare bonifici alla vostra banca come se fossimo negli anni ’90. Come recita l’eterna verità: il contante non ha rivali.

Non penso di essere una lavoratrice del sesso, ma gli zuccherini hanno opinioni diversificate al riguardo

Molti zuccherini rabbrividiscono all’idea che quello che fanno sia lavoro sessuale. 

Io penso che fare una vita allo zucchero sia una devianza piacevole con un beneficio finanziario e, sebbene io non lo consideri un lavoro sessuale, capisco che alcuni potrebbero pensarla così. 

Quando ci si rende disponibili a incontri non convenzionali di qualsiasi tipo, si attirano uomini che hanno obiettivi diversi. Alcuni uomini che frequentano SeekingArrangement puntano a spendere duecento dollari per un’avventura veloce. Altri uomini vorranno fornire alle persone che frequentano un’indennità mensile e soffiate per buoni affari, avere una relazione intima e persino prendere in considerazione il matrimonio più in là nel tempo.

Io mi trovo da qualche parte nel mezzo. Non mi piacciono le avventure di una notte, e senza dubbio mi piace godermi una relazione, ma non considererei qualcosa di permanente con nessuno degli uomini con cui ho avuto appuntamenti allo zucchero.

È interessante che non tutti i paparini vogliano una relazione sessuale o intima

Alcuni zuccherini chiederanno rapporti platonici, essendo respinte dall’idea di intimità con un paparino.

Non è sorprendente che la maggior parte dei paparini non veda un valore nel provvedere finanziariamente a uno zuccherino senza relazioni intime.

Detto questo, io finora ne ho incontrati due , ma non perché abbia cercato intenzionalmente un accordo di questo tipo. In un caso, l’uomo ha avuto delle resistenze entrare in intimità, quindi mi ha pagato per un pomeriggio di tè e giochi da tavolo, e abbiamo trascorso un piacevole pomeriggio solo nel darci un po’ di compagnia.

Non si trovano queste situazioni, si viene trovati.

E sì, le mammine esistono, ma sono estremamente difficili da trovare

Spesso nei forum in cui si discute della vita allo zucchero è molto comune che i nuovi zuccherini chiedano consiglio alla comunità. Uno dei post più comunemente ripetuti è quello di uomini che cercano mammine.

La risposta di gran lunga prevalente è: le donne non hanno bisogno di pagare per il sesso, e perciò le mammine sono quasi impossibili da trovare.

Questo non vuol dire che non esistano, ma sono l’eccezione, non la regola.

Essere uno zuccherino richiede molta pazienza, ma ne vale la pena

Man mano che fare gli zuccherini diventa più comune e di tendenza, aumenta la possibilità che un paparino al dolcificante o un truffatore vi faccia sprecare del tempo. 

Diventare uno zuccherino richiede molta pazienza e la volontà di sopportare cattivi appuntamenti prima di trovare qualcuno con cui si voglia intraprendere una relazione. 

Ma può anche essere incredibilmente gratificante e molto divertente. Ho preso più volte l’aereo, ho ricevuto una vasta gamma di paghette e regali e ho incontrato delle persone molto interessanti durante il mio breve periodo da zuccherino. 

Lo stile di vita potrebbe non essere adatto a tutti, ma per me funziona.

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi