Traghettatori sub-ottimali

Ieri sono stato eletto Coordinatore del GIT dei soci di Banca Popolare Etica della Sardegna Meridionale.

Lo racconto qui sul blog intanto perché è il luogo deputato a raccontare i fatti miei e questo è un fatto mio abbastanza importante, e poi anche per mettere le mani avanti.

E qui è quando sono stato sostituito come Coordinatore (e Gaetano è poi stato molto più bravo di me)

Sono stato già Coordinatore dei soci della Sardegna Meridionale, da prima della fondazione della Banca a una decina di anni fa. E poi sono stato Referente dei soci dell’Area Centro: quindi non solo non sono proprio di primo pelo, diciamo, ma un po’ la cosa puzza di riciclo dei soliti noti, una roba che personalmente detesto e che non manco di criticare in altri (per esempio, lo dico così approfitto per levarmi il dente, è uno dei motivi – il meno importante – per il quale non voterò la costituenda lista-P per il Consiglio di Amministrazione della Banca).

La ratio dell’elezione, nella valutazione collettiva del GIT, è che per una serie di motivi contingenti il gruppo uscente non è riuscito a creare un processo compiuto di ricambio e che quindi serve un traghettatore più esperto che regga il GIT intanto che i nuovi ingressi maturano esperienza, altri soci sono coinvolti e in generale si completa la costituzione di un nuovo gruppo dirigente – parola grossa, ma esatta – destinato a coordinare i soci della Banca nella Sardegna meridionale del futuro. È chiaro che, rispetto al meglio, che sarebbe stato avere già un GIT più forte e un nuovo Coordinatore pronto, è una soluzione sub-ottimale.

Non è una cosa proprio inaspettata: quando ho scritto che secondo me in questi prossimi tre anni ci saremmo potuti togliere delle soddisfazioni avevo in mente qualcosa di simile: il GIT è composto da persone brave e molto motivate, ci sono tante attività in corso e ancora più progetti possibili, molti soci che non sono nel GIT e che però hanno voglia di fare… e in questi tre anni si sono poste delle fondamenta – come l’assunzione di Maria Luisa come banchiera ambulante e ora la filiale leggera a Sassari, per non parlare di una mole enorme di contatti, relazioni e attività progettate – che ora verranno buone.

Solo che il Coordinatore, probabilmente, non c’era. E quindi lo faccio io, che è, appunto, una situazione sub-ottimale. Ed è per questo che metto le mani avanti: l’unica giustificazione accettabile è che se lo faccio lo faccio solo per un triennio e solo per completare il processo di ricambio per il futuro. Lo dico pubblicamente, così se fra tre anni mi viene la tentazione di continuare, perché ci staremo divertendo molto e mi secca passare la mano, allora rileggo questo articolo, mi vergogno molto e non cerco di ricandidarmi. E se durante questi tre anni mi viene da fare il Coordinatore magico che fa tutto lui e non fa crescere il gruppo allora mi ricordo che mi sono sbilanciato qui in pubblico e prima che me lo facciano notare gli altri mi do una pappina sulle mani e lascio spazio. E se prima dei tre anni c’è uno o una che sarebbe un Coordinatore perfetto e che è pronto o pronta, dico, come Giovanni, che è meglio che lui salga e io diminuisca, e faccio un passo indietro.

Nel frattempo, far crescere un gruppo e preparare il ricambio è una cosa che, in realtà, non ho mai fatto. Credo sarà un lavoro interessante: il che, aggiunto a tutte le aspettative positive che ci sono per questo triennio, fa sì che sia molto molto contento.

Ma sub-ottimale, è bene che me lo ricordi sempre.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi