La minaccia fantasma

Sono andato a vedere Episode I abbastanza maldisposto: dalle critiche lette mi apettavo un film piuttosto vuoto con grandi effetti speciali.

Dopo averlo visto penso che sia un affettuoso omaggio alla saga e un tentativo (riuscito) di far rivivere la leggenda con grandiosi effetti speciali… e sono felicissimo di averlo visto.

Penso anche che una parte delle critiche che ho letto possa essere spiegata:
a) con una certa arroganza culturale (è un filmone americano, quindi…)
b) la sedimentazione della memoria, che fa dimenticare che cosa erano effettivamente all’epoca i primi episodi (soprattutto Star Wars).

Come film in sé, Episode I puo’ essere soggetto ad alcune critiche. È vero, per esempio, che alcuni dei personaggi non hanno un grande approfondimento psicologico (non avrei visto male un paio di scene in più che dessero maggiore cattiveria al Darth Maul…), ed è anche vero che presuppone assolutamente la conoscenza dei primi episodi.

Queste critiche però perdono peso di fronte ai meriti del film (messa in scena, visionarietà, ritmo, effetti speciali), e svaniscono decisamente se, invece di considerare Episode I in sé, lo si considera come parte di una saga.

Infatti, la sua comprensibilità è pari a quella di chi cercasse di seguire L’Impero colpisce ancora o Il ritorno dello Jedi senza avere visto gli episodi precedenti, e quanto all’approfondimento psicologico, non è che negli episodi precedenti ce ne fosse tanto: forse ci confondiamo a causa del carisma di Harrison Ford, ma i personaggi messi in scena allora erano puri e semplici stereotipi: il burbero contrabbandiere dal cuore buono, il saggio maestro, il paladino, il cattivone.

Lo “spessore” di Star Wars è sempre stato dato dai temi, piuttosto che dai personaggi (e dalla messa in scena, ovvio): lì avevamo il confronto padre/figlio, e Luke che doveva conquistare sé stesso. In più, l’invenzione della Forza, la contaminazione fantasy/fantascienza. Qui le premesse sono state poste: non ho idea del futuro, ma penserei per esempio che Amidala avrà il posto “tormentato” che era di Luke. O che il tema della profezia prenderà il posto del confronto padre/figlio. In parole povere, credo che Episode I faccia bene il suo mestiere: consentirci di esaltarci per situazioni già viste altre volte nella saga (il duello jedi, sparatorie, i duelli fra caccia spaziali), senza che la trama appaia direttamente ripetitiva.

Una nota a parte: Episode I risolve l’annosa questione se la saga sia di fantascienza o fantasy. Ok, è fantasy.

Facebook Comments

Un pensiero riguardo “La minaccia fantasma

  • 24/08/2012 in 17:35
    Permalink

    Una recensione su it.arti.cinema che riesce a dire tante cose condivisibili e contemporaneamente a essere clamorosamente sbagliata.

    Risposta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi