Molto ordinario

Ieri ho visto in rete una battuta di Scott Lynch (l’autore della bella serie di romanzi fantasy su Locke Lamora e un altro degli scrittori che seguo su Twitter) che più o meno diceva: «Ho dei fastidi di salute dalla cause non chiare e ho fatto un’ecografia. Nel referto il medico ha scritto che il mio pancres è ordinario. Ehi ‘fanculo, non tutti siamo potuti andare nelle vostre università fighette di pancreas del cazzo».

L’ho letta e ho pensato che la frase rispecchia benissimo i tempi e quel vittimismo isterico misto ad aggressività dal quale siamo circondati e poi ho pensato che però ragionando così si finisce per delegittimare quelle giuste lotte contro le vere discriminazioni che devono suscitare indignazione e solidarietà e non essere degradate a vittimismo isterico ma poi ho pensato che però se uno è vittimista isterico glielo si deve dire perché comunque la sua piccineria indebolisce le giuste e sacrosante lotte contro la discriminazione e però ho pensato che queste cose alla «manca l’analisi e poi non ho l’elmetto» sono cose davvero da boomer e però ho pensato sarò boomer ma quelli oltre che vittimisti isterici sono pure cretini e niente, ho pensato che è un mondo difficile.

Ci tocca sbagliare da professionisti.

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi