A Iglesias. Per la pace

Domenica vado con altri soci di Banca Etica ad Iglesias.

Per la pace. O forse, meglio, contro il commercio di armi.L’iniziativa è dello stesso filone di altre iniziative di cui ho già parlato. La riflessione che faccio, casomai, è sulla ricorsività di certe situazioni: negli ultimi anni il tema delle aziende compromesse col commercio d’armi era molto meno presente nel vissuto dei soci di Banca Etica (anche se abbiamo continuato a fare azionariato critico con Finmeccanica, per esempio, e a svolgere azioni politiche meno pubbliche ma costanti, comunque): altri temi sembravano più urgenti. Da qualche anno invece le bombe, come ai bei temi delle mine, hanno ripreso a partire in gran numero dall’Italia e quindi si torna a fare le manifestazioni, come quando eravamo giovani.

La manifestazione ha anche un appello a sostegno su change.org: serve, aiuta, rende più forti, quindi firmate! Ma soprattutto venite: è un banco di prova importante.

Facebook Comments

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi