Carabinieri batte Finanza un Thun a zero

Ieri, a cena da amici, la padrona di casa a un certo punto esibisce delle statuette di Thun.

Non so se le avete presenti: quegli oggettini d’arredamento dall’aria altoatesina, teneri e pucciosi (fatti in Oriente, peraltro, ma questo è un altro discorso).

Thun Carabiniere motoUna decorazione per albero di Natale a forma di Carabiniere.

«E questo?», chiediamo.

«Me ne regala ogni anno mio cognato, che è Carabiniere, e gliene danno sempre».

È un segno dei tempi grillini che viviamo che attorno al tavolo si alzino immediatamente grida di indignazione: come?! i Carabinieri spendono i soldi dei contribuenti in Babbi Natale col tricorno? Mentre le città sono in balia della criminalità organizzata? Ma siamo matti?

In realtà un rapido controllo sulla rete svela che le cose non stanno proprio così: ogni anno l’Ufficio Cerimoniale del Comando Generale dell’Arma (che non sapevo esistesse, ma evidentemente le grandi organizzazioni, tanto più se con una certa tendenza alla formalità come i corpi militari, hanno necessità di una struttura apposita) si fa promotore presso la Thun della creazione di un oggetto a tiratura limitata, a carattere carabinieristico, che solo i militari dell’Arma e quelli in congedo possono acquistare, dietro una somma di circa 11 euro (e quindi con l’occasione la padrona di casa ha scoperto anche il valore economico del gentile omaggio che riceve ogni anno).

Thun Carabiniere slittaNiente spreco di denaro pubblico, quindi, anche se magari il senso totale di tutta l’operazione può sfuggire a chi non è dell’Arma o appassionato di collezionismo: probabilmente sfugge anche a molti destinatari dell’omaggio, perché e-bay è piena di queste statuette rimesse evidentemente in vendita da chi le ha ricevute (valgono circa il doppio del prezzo originale, quindi ci si potrebbe forse impiantare un piccolo business, chissà).

A questo punto, però, un dubbio ci ha colto.

Saranno solo i Carabinieri a avere questo tipo di convenzione con la Thun? O forse anche altre Armi? O organizzazioni, società…

In realtà si trova tutto facilmente sul sito della Thun stessa: è possibile chiedere la creazione di oggetti personalizzati, per esempio per un’azienda che vuole regalare ai clienti qualcosa di diverso dalla solita agenda: vedo tra le imprese la Riso Gallo, la TNT, l’Iveco e anche altre. Ecco, qui magari sfugge il senso della tazza fatta per il Ministero dell’Ambiente o l’orologio del Comune di Riccione: gli enti pubblici fanno regali istituzionali? Davvero?

Thun RiccioneThun Ministero Ambiente

Thun riso Gallo

 

 

 

Ed è qui che ci coglie il dubbio definitivo: e la Guardia di Finanza? Per influenza del mitico Pino la nostra famiglia ha un sacro rispetto per la Guardia di Finanza e coltiva una certa rivalità non troppo dichiarata per i Carabinieri, di cui mi resi conto quando appena fidanzato con Maria Bonaria mi capitò di chiedere a Pino, ingenuamente, se avesse mai fatto servizio di scorta; e Alda, di solito mite e riservata, mi guardò e disse: «Noooo, e che cos’era, Carabiniere?».

Cerchiamo quindi sulla rete, augurandoci di non trovare niente, per poter dire con un po’ di superiorità alla padrona di casa che il Corpo non perde tempo in queste quisquilie come l’Arma. Ah-ah.

E invece ci sono in giro anche gli oggettini Thun in edizione riservata per la Finanza. Accidenti.

Li guardiamo e, tragedia!, sono bruttini. Quelli dei Carabinieri sono senza dubbio infinitamente più carini.

Che smacco! Che ne avrebbe detto il vecchio maresciallo?Thun Finanza

Facebook Comments

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close