Una buona campagna sociale

Mentre mi documentavo per un prossimo articolo sulle ONG internazionali e il rapporto talvolta conflittuale coi loro testimonial ho visto un video di Greenpeace che non avevo mai visto (si riferisce a una campagna attiva dal 2012) e che propongo perché lo trovo efficace e anche perché ha a che fare con cose di tutt’altro genere di cui si è parlato qui in altre occasioni, con una commistione interessante fra immaginari anche molto diversi (e se non sapete qual è la ragazza che libera il mondo a colpi di arco siete indieeetro).

Considerato che la campagna è attiva da un po’ e ha raggiunto dei risultati (anche rispetto ad alcune delle marche i cui simboli sono mostrati con evidenza nel video e che perciò fanno la parte dei cattivi, e magari non lo sono più) mi sembra opportuno rimandarvi al sito di Greenpeace con i vari aggiornamenti e l’elenco delle marche che hanno aderito alle richieste della campagna.

Facebook Comments

2 pensieri riguardo “Una buona campagna sociale

Rispondi a Rufus Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi