Denisova Cave, chi era costei?

Cattura Denisova1Trovo casualmente su Tiscali una notizia che riguarda studi di genetica sugli ominidi preistorici e che fissa l’origine della predisposizione al diabete in un gene presente negli uomini di Neanderthal. A un certo punto dice:

Ma ciò che è più importante è che la sequenza Slc16A11 associata a rischio di diabete di tipo 2 si trova in un genoma di Neanderthal recentemente sequenziato da Denisova Cave in Siberia.

E mi sono chiesto: chi sarà mai questa insigne genetista, Denisova Cave, che sequenzia DNA in un remoto laboratorio siberiano? Il nome suggerisce origini slave, ma Cave invece sembra inglese. Forse un’oriunda? La nipote di James Cave e di Tatiana Denisova Romanov, a cui è stato imposto come nome il patronimico della nonna? Magari i nonni si conobbero a Shangai, dove lui era capitano di marina e lei una principessa russa in esilio. Con queste origini potrebbe essere il tipo di genetista bionda e gelida (ma pronta a sciogliersi i capelli e divenire una tigre del sesso) che può lavorare in tandem con un Indiana Jones, per dire.

Scusate, ogni tanto mi parte la vena creativa.

In realtà Denisova Cave non esiste, sebbene la frase citata da Tiscali compaia identica in centinaia di siti: è la ripresa letterale di un lancio di agenzia Adnkronos che traduce malamente un identico lancio di agenzia della BBC, che però in inglese fa:

 They discovered that the SLC16A11 sequence associated with risk of type 2 diabetes is found in a newly sequenced Neanderthal genome from Denisova Cave in Siberia

 Già, il genoma non è stato sequenziato da Denisova, ma proveniva dalla caverna di Denisova (o grotta), un sito archeologico sui monti Altaj, in Siberia.

Cattura Denisova BBCMi stupiscono sempre queste cose: cioè l’automatismo per cui un errore, in sé banale, viene replicato identico lungo catene anche lunghissime di media. Un po’ mi stupiscono e un po’ mi preoccupano.

Ma c’è un aspetto più divertente: curioso che scherzi può fare confondere il “from” (che regge la provenienza) con il “by” (che regge l’agente); in italiano si traducono tutti e due con “da”, ma confonderli può trasformare il frutto di un amore vissuto sullo sfondo della Cina sconvolta dalla rivoluzione in una più modesta caverna siberiana. Per Indiana Jones, ne converrete, i motivi d’interesse cambiano parecchio.

Facebook Comments

Un pensiero riguardo “Denisova Cave, chi era costei?

  • 08/01/2014 in 20:11
    Permalink

    Anche la disposizione delle parole non è quella che si usa di solito per il complemento d’agente (si mette subito dopo il verbo: sequenced by). Così giusto per fare il saputello.

    Risposta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi