Controversie sulla cremazione

Colgo al volo l’ennesima conversazione impagabile sul 5. La autrici sono due signore un po’ avanti ngli anni, ben pettinate, con le classiche camicette estive nere a fiori bianchi, la borsetta tenuta strettamente di traverso sulle ginocchia.

Lo lascio esattamente come l’ho sentito; per chi legge da fuori Sardegna: “su baullu” è la cassa da morto, “su pruini” la polvere. Il resto credo che si capisca.

«E m’ha detto su fillu ‘e sa vicina, che lavorà là, chi ti ‘nci poninti for’e su baullu».

«Come, for’e su baullu?!».

«Ellusu!».

«Oh mommia! ‘ta bregungia! Ma for’e su baullu diaderusu?».

«E mi d’ha nau issu!!».

«Oh mommia! Oh mommia!»

«E poi ti ‘nci poninti in custu forru…».

«Oh mommia».

«… e candu aprinti c’esti tottu su pruini».

«Tottu su pruini aicci? Sprazzinau in d’ogni logu?».

«Ellusu. Su pruini scetti».

«Ohi mommia! No, deu no mi praxiri, no du bollu fai!».

«Berus’esti. D’a nau su preri puru».

«Po garidari».

«Ellusu!».

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi