Il contesto, l’ignoto

Seguendo uno spunto offerto su Facebook da Mafe De Baggis sono abbastanza affascinato (e pervaso da orrore) da tutte quelle situazioni nelle quali si percepisce che tutto procede come usuale, soprattutto per quelle pubblicità che, anche involontariamente, suonano stridenti rispetto alla situazione attuale.

Per capirci, ieri mattina tornavo a casa dopo aver preso i giornali all’Inossidabile e all’angolo ho visto questa pubblicità:

Oh, probabilmente era già là da qualche giorno e io, che sto uscendo poco, non l’avevo notata. O l’avevo notata ma non ero sulla giusta lunghezza d’onda. O era un’affissione programmata da tempo che è andata avanti in maniera automatica senza che nessuno potesse fermarla. Non li indico per suscitare moralismo a buon prezzo o puntare il dito, piuttosto per segnalare l’effetto straniante creato da quei pezzi della società che stridono rispetto alla situazione nella quale viviamo.

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi