Politiche di riduzione del danno – 2

Basilica Bonaria 2Ieri a Messa, come ci capita altre volte, guardavamo i bambini seduti nei banchi più avanti.

C’era una ragazzina con la mamma e il babbo: la mamma teneva in braccio un fratellino piccolissimo.

La bambina ha tenuto il pollice in bocca per tutta la Messa. Con l’altra mano si tormentava continuamente i capelli.

E guardava la mamma.

Dire che era nervosa sarebbe come dire che l’oceano è bagnato. Uno dei casi di regressione infantile per nascita di fratellino più palesi che possano capitare.

Alla fine della Messa Maria Bonaria li ha inseguiti, aspettando con calma che due o tre signore anziane di passaggio dicessero il rituale: «Ma che bel bambino?! Ma quanto ha? Ma che gioia! Complimenti signora!», ha stoppato la famigliola e ha fatto lunghi complimenti alla bambina per il vestito (una roba di pizzi e trine che avrebbe fatto la gioia anche delle mie nipoti).

La bambina ha fatto un sorriso timido. Bonaria è tornata verso di me e mi ha detto, con aria soddisfatta: «E sul fratellino, neanche una parola! Eccheccavolo!».

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi