Sono un secchione e Manzoni mi piace

L‘Adelchi non sarà propriamente Game of Thrones ma…Adelchi

Adelchi – Alessandro Manzoni

Non ho molto da dire sulla puntata di Oggi parliamo di libri dedicata all’Adelchi di Alessandro Manzoni se non lamentare che il poco tempo a disposizione per prepararmi mi abbia portato a una resa un po’, come dire?, scolastica, compreso il pistolotto finale sul giansenismo.

Oggi, prima di rilanciarlo qui sul blog me lo sono riletto con più calma: certo continuo a confermare il fatto che si tratta di un linguaggio non ostico e di versi che soprattutto nelle parti del coro si fanno spesso trascinanti e addirittura lirici, ma mi è venuto in mente che la linea di commento più adeguata sarebbe stata non quella utilizzata in trasmissione ma invece descrivere l’Adelchi come, in fondo, un testo di formazione politica, e anzi addirittura rivoluzionaria.

I personaggi che passano via via, da Desiderio ai duchi traditori al fedele Anfrido al placido Amri sono una bella galleria di tipi paradigmatici utili da conoscere e da tenere a mente per chi, volendo fare la rivoluzione o il Risorgimento, avesse bisogno di imparare di chi fidarsi e di chi no, e quali errori non fare per evitare di trovarsi di fronte al plotone d’esecuzione. Oppure, alternativamente, sono versi che preparano alla fedeltà intransigente a se stessi e ai propri ideali fino al sacrificio assoluto – un tema che ho ripreso da poco parlando dell’Hernani di Victor Hugo.

Non c’è bisogno, ovviamente, per comprendere l’Adelchi di leggerlo con la bocca piena del sapore della polvere da sparo o mentre si affila la sciabola.

Però aiuterebbe.

Certo però lo si dovrebbe leggere sentendosi giovani, dal sangue caldo e dal cuore generoso che freme per l’ingiustizia.

Un tipo di lettura che, temo, non frequentemente avviene nelle aule scolastiche.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi