REBLOG: La strana storia dell’Audi gialla

Ai tempi non ricordo di avere seguito per niente la “storia della Audi gialla”, ma questa ricostruzione che ne fa Leonardo Bianchi su Vice è molto bella, offre una bella lettura di uno spaccato di vita italiana e merita di essere letta. 

REBLOG: L’illusione di essere élite

Sulla rivista Studio un articolo interessante di Anna Momigliano sulla nuova “classe aspirazionale”, il modo di distinguersi dalle masse attraverso consumi mirati, la differenza fra ceto e classe e, infine, la decadenza della media borghesia. Un po’ confuso a tratti, ma se non sbaglio apre finalmente una discussione interessante (e …

Come gestire la sconfitta

Quella che trovate qui sotto è la traduzione dell’articolo di Tim Harford al quale ho accennato quando ho presentato la storia sorprendente di Gerald Ratner; parla di fallimenti e ripartenze, di correzioni in corsa e di vicende che invece sono finite su un bonario morto e di come cavarsela in …

Ti faccio nero, pedone…

Negli Stati Uniti, se sei un nativo americano, nero, ispanico o povero hai più probabilità di essere investito mentre attraversi la strada. Mi devo scusare per il pessimo gioco di parole del titolo: volevo semplicemente raccontarvi che, seguendo l’interesse già mostrato in questo blog per i temi della sicurezza stradale, ho …

Non si unisce a questa schiera

Ma esistono, resistono ancora, anche i fautori del “vita tua, vita mea”, quelli che qui chiamerò “salmoni”: perché provano sempre e ancora a risalire la corrente, a nuotare contro di essa, d opporsi generosamente alla marea montante della morte. I pacifisti, gli ecologisti, i filantropi, le associazioni umanitarie e di …

Pallastrada

C’è una piazza, nella nostra città, dove le lastre del pavimento sono sconnesse. C’è una piazza, nella nostra città, dove i bambini giocano a pallone. C’è  una piazza, nella nostra città, dove nel punto dove le mattonelle sono saltate gli operai hanno messo tre transenne, legate a triangolo, in modo …

Debutti notevoli e altri delitti

Lady Macbeth (Oldroyd, UK 2016) Come descriverlo? C’è un elemento interessante del trailer di Lady Macbeth che avete visto qui sopra: è contemporaneamente esatto ed estremamente fuorviante, grazie all’artificio di non far vedere chi esattamente pronuncia le varie frasi riferite alla protagonista, Katherine. Anche il titolo, in fondo, è fuorviante: …

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close