Antiche saghe nordiche

Dopo avere dedicato una delle ultime puntate di Oggi parliamo di libri alla saga di Sigurd/Sigfrido mi è venuta voglia di riprendere in mano il cofanetto Antiche saghe nordiche della Mondadori.

Ricordavo anche di averne fatto una recensione tanto tempo fa per it.arti.fantasy (l’indimenticata Locanda delle Arti Fantastiche) e la ripropongo qui grazie alla cortesia di Alessandro Gnasso, altro vecchio locandiere: il gruppo nella quale è stata presentata spiega il taglio specifico con cui vengono presentati i testi. Quando presenterò la puntata su Sigurd magari mi concentrerò di più sui temi specificamente letterari.

La recensione è stata scritta, vedo su Google, il 7 aprile del 1998, davvero un secolo fa; nel frattempo il libro è andato fuori commercio, insieme con praticamente tutti gli altri di cui sto parlando in questo periodo alla radio, ma ripropongo lo stesso la recensione perché vedo che sono testi che comunque compaiono e ricompaiono nel mercato editoriale, e davvero meritano di essere letti.

Elmo ritrovato a Sutton Hoo (fonte: Wikipedia)
Elmo ritrovato a Sutton Hoo (fonte: Wikipedia)

Antiche saghe nordiche

(a cura di Marcello Meli, Grandi Classici Oscar Mondadori)

Non è propriamente fantasy, ma ho comprato da poco un “elegante cofanetto” in due volumi (Grandi Classici Oscar Mondadori) contenente tutte, o almeno le più importanti, saghe islandesi (per capirci: vichinghi!).

Si tratta de

(primo volume)

  • La saga di Hervor
  • La saga dei Volsunghi
  • La saga degli uomini delle Orcadi

(secondo volume)

  • La saga di Egill
  • La saga di Njall

per un totale di circa 1100 pagine, al prezzo secondo me estremamente conveniente di 24.000 lire. L’edizione è buona, anche come carta etc, e ogni saga è preceduta da una breve introduzione a cura del traduttore. In più all’inizio del primo volume c’è un piccolo saggio in generale sulla letteratura norrena/islandese.

Andando più nello specifico, si tratta sostanzialmente racconti in prosa di saghe familiari o di comunità, nate per ricordare le gesta degli antenati, in particolare di quei primi nobili norvegesi che, per mantenersi indipendenti dal re Haraldr Chiomabella, emigrarono in Islanda.

Le trame sono sempre molto avvincenti. Il linguaggio è, secondo i nostri standard, arido, ma l’epica scorre a fiumi, e ci sono duelli, battaglie, banchetti e guerra sul mare a volontà. Una parte importante, e anche a volte pesante, è occupata dai “processi” o dalle discussioni davanti all’Assemblea, che avevano un procedimento complicato che viene descritto minuziosamente.

D’altra parte, per chi è interessato a fonti di documentazione, sia per motivi “seri” sia, per esempio, per avere materiale per un gioco di ruolo, queste parti possono essere molto utili.

L’aspetto più propriamente fantastico è garantito soprattutto da prodigi, presagi e profezie, ma compaiono, anche se non in maniera fondamentale, berserk, maghi e rune.

L’aspetto più “pesante” sono gli inserti poetici, difficili da capire, soprattutto, come immaginerà chi ne mastica un po’, per le kenning, specie di metafore: non si dice «il guerriero regala dell’oro» ma «l’albero delle battaglie regala il giaciglio del serpente». Il traduttore spiega in nota il significato, ma comunque la cosa pesa.

Io lo sto divorando. Hmmm, in maniera più obiettiva: un obbligo per tutti gli amanti sfegatati della letteratura nordica, che tra l’altro hanno tutte riunite le saghe, alcune delle quali erano difficili da trovare.

Per chi desidera avvicinarsi, per i master desiderosi di avere trame e materiale documentario in abbondanza, il prezzo veramente basso e la qualità dell’edizione consigliano ugualmente un acquisto immediato.

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi