Salti di realtà – 2

Fermata del 31, ragazzina dall’aria vivace: «Cioè ieri ho picchiato l’ex fidanzata del mio ragazzo… e a casa mio padre mi ha chiesto: ma hai picchiato a quella? Si babbo, cioè mi aveva troppo rotto; lui: cioè l’hai sculata? ma di brutto?! Si… Brava! Mi stava troppo sulle palle quella!! Cioè boh mio padre è troppo togo. Boh è costruito come un armadio a OTTO ante. Cioè l’altro giorno mi ha dato uno schiaffo sono rimasta tre giorni chiusa in casa con la manata qui sulla guancia. Cioè boh».

Facebook Comments

2 pensieri riguardo “Salti di realtà – 2

  • 30/08/2012 in 17:18
    Permalink

    Da molto tempo mui rendo conto che i fatti più illuminanti sulla natura umana e la società mi accadono sull’autobus o alle fermate. Man mano questi episodi troveranno posto qui, sotto il titolo generale dei “Salti di realtà” (che comprende anche altre cose).

    Risposta
  • Pingback:Cinque anni da festeggiare – La casa di Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi