Due cortometraggi ambientati a Cagliari

Mi sono capitati recentemente sotto gli occhi due cortometraggi entrambi ambientati a Cagliari: uno è Buio di Jacopo Cullin, cabarettista, attore e regista molto noto al nostro pubblico locale (e anche oltre, ed è stato anche il protagonista de L’arbitro di Paolo Zucca), l’altro è il norvegese (immagino per la potenza del programma Socrates) Gutten og avgrunnen, cioè Il buio e il ragazzo di Petter Skafle Henriksen.

A me sono piaciuti molto entrambi e ve li ripropongo. È  chiaro che l’attenzione di chi è cagliaritano si appunta su come l’occhio cinematografico si posa su luoghi e situazioni conosciuti e familiari ma i due corti hanno, secondo me, altri elementi di interesse in comune oltre l’ambientazione.

Facebook Comments

Un pensiero riguardo “Due cortometraggi ambientati a Cagliari

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi