C’è speranza per l’arte sulla linea P

Qualche giorno fa tornavo dal mare con l’autobus e avevo dietro di me due ragazzi poco sopra i vent’anni che discutevano di vacanze.

Essendo ragazzi poco sopra i vent’anni il dibattito riguardava temi come se vai in vacanza da solo e sei impegnato poi magari lì ti capita una situazione per le mani confrontato con se vai in vacanza con una situazione e lì te ne capita un’altra da gestire e cose così.

A un certo punto la discussione si è spostata su Barcellona, con la frase di apertura: «Comunque non c’è come Barcellona per offrirti cose», con risposta: «Si, cioè, ci sei stato magari tre giorni e hai la sensazione che hai appena grattato la superficie»; conclusione: «Cioè, adesso che ci vado voglio proprio, cioè, viverla fino in fondo».

Con queste premesse la frase successiva è stata un po’ una sorpresa: «Cioè, soprattutto, sai cosa voglio fare? Cioè, ho proprio voglia di scimmiarmi d’arte, cioè fino in fondo».

«Eh certo, per quello Barcellona non ha rivali, cioè, considera: Van Gogh…».

«Appunto, cioè mi voglio proprio scimmiare, cioè è troppo togo, cioè, l’arte, sai…».

Passano a parlare di un ragazzo più grande, che si sta laureando in Giurisprudenza, è intelligentissimo e ne capisce tanto che svolge la funzione di mentore:

«… allora io gli ho chiesto e lui c’ha un sacco di libri da leggere e me li darà, e cioè, lui mi ha detto che tipo ai Giardini Pubblici c’è un posto dove ci sono tipo un casino di quadri…»,

«E certo! È il museo dei Giardini Pubblici…»,

«… e lui fa così, prima si legge tipo tutte le spiegazioni anche su Internet, e poi va lì e guarda i quadri e riflette se le spiegazioni sono giuste e se è d’accordo e cosa gli dice a lui quel quadro».

«Cess, troppo scimmiato».

«Ehia, troppo figo».

Facebook Comments

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi