Fare i propri errori

Due ragazzeSono su un autobus della linea 8 e dietro di me, proprio sul fondo, sono sedute due ragazzine: avranno al massimo quattordici anni, quindi vuol dire che si sentono estremamente mature.

Infatti una fa all’altra: «… e capito, siamo adolescenti, è anche normale».

«Eh si, cioè non siamo più bambine».

«Esatto».

«Infatti: i nostri genitori non lo capiscono, ma noi dobbiamo fare i nostri errori».

«Infatti essere adolescenti è questo. Che magari sbagli».

«Ecco: perché poi magari dopo ti guardi indietro e capisci che magari è stato un errore, ma cioè, l’hai fatto tu…».

«Esatto: anche se te ne penti questa è l’età di prendere le tue decisioni, anche se magari mia mamma non sarebbe d’accordo».

«…e anche se poi te ne penti. Perché adesso non lo puoi sapere, e senti che comunque lo vuoi fare. Tipo scegliere con chi vuoi essere più amica, con chi ti vuoi confidare».

Tenere.

Facebook Comments

Un pensiero su “Fare i propri errori

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi