Negoziato di pace

Mi sono accorto di non avere mai segnalato sul blog un mio gioco che è in realtà parecchio diffuso, nel senso che ha trovato alloggio qui e là in diversi depositi sulla rete (un paio di volte anche senza l’attribuzione al mio nome, devo dire).

Si chiama Negoziato di pace ed è un gioco di comitato (del 1997, circa) che mette in scena le trattative in un paese del blocco ex-sovietico (un paese immaginario) fra diversi gruppi etnici e politici, nonché gli osservatori stranieri e i rappresentanti di un paio di superpotenze.

Non dovrei dirlo io ma è un gioco scritto con un certo brio, che dipende dalle condizioni in cui è nato.  Originariamente aspiravo a un tono particolarmente corrosivo, nel senso che quando l’ho pensato per la prima volta ero soverchiato dalle notizie che arrivavano da Sarajevo e dalla combinazione di senso di impotenza e percezione di mancanza di scrupoli dei diplomatici delle varie nazioni esterne coinvolte. Tempo dopo – l’assedio doveva essere già finito – lessi Sarajevo Tango di Hermann, distillai un po’ il malumore (come direbbe Guccini, se son di umore nero allora scrivo, frugando dentro alle nostre miserie) e ne uscì fuori Negoziato di pace.

sarajevo3L’unica altra nota di scrittura è legata ai Cik e Ciuk, che vengono dritti dritti dalla commedia di Brecht Teste tonde e teste a punta, che peraltro conosco solo indirettamente: ne parlava Nando Dalla Chiesa in un suo libro che avevo letto all’epoca e l’idea mi era rimasta.

Negoziato di pace è liberamente scaricabile (in .pdf) qui. Per anni è stato uno dei pochi giochi di comitato complessi e di argomento politico disponibili in italiano, e, grazie anche alla banca dati del GDR2, è circolato abbastanza: ricordo lo stupore quando mi scrisse un’università svizzera che lo voleva usare in un seminario con gli studenti. Oggi è forse un po’ datato, con i suoi riferimenti alla situazione post caduta del muro, ma forse invece è anche troppo attuale, non so: più volte ho pensato di scriverne versioni aggiornate (oggi Putin e Netanyahu si incontrano per parlare della Siria: a parte il fatto che non può venirne niente di buono, che si diranno? Ci si potrebbe fare un gioco?) ma in fondo non ho mai trovato il tempo: certo mi interesserebbe sentire da qualcuno di quelli che scaricano il gioco cosa ne pensano e che tipo di versione alternativa ne vorrebbero vedere.

Facebook Comments

2 pensieri riguardo “Negoziato di pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookie o permette l'uso di cookie di terze parti per una vasta serie di funzionalità, senza le quali non potrebbe funzionare con altrettanta efficacia. Se prosegui nella navigazione, scorri questa pagina, clicchi sui link presenti nel sito, commenti un contenuto, condividi una pagina o un articolo, scarichi un file, visualizzi un video o utilizzi un'altra funzione presente su questo sito stai probabilmente attivando un cookie e acconsenti quindi implicitamente all'utilizzo di cookie. Per capirne di più o negare il consenso leggi la cookie policy - e le informazioni sulla osservanza della GDPR

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi